Ubuntu Unity Interface: un demone mostruoso da disinstallare

Credo di poter affermare, secondo il mio modestissimo parere, che Ubuntu Netbook Edition 10.10 sia il punto più basso toccato da Canonical. Al tempo stesso credo che stia tramontando lo spirito originario della community open source, oramai anch’essa sempre più votata al commercio ed all’eccessiva semplificazione: in qualche modo, una scopiazzatura maleodorante di Microsoft ed Apple, con il corollario ben noto che la copia è sempre peggio dell’originale.

ubuntu-10.10-maverick-meerkat

Cosa diranno i sacerdoti di Canonical? Cosa ne pensano i fanboy del pinguino del nuovo progetto Unity? Beh io l’ho provato e ne penso tutto il male possibile. Io non appartengo alla schiera degli ideologizzati, io voglio usare il computer nel modo migliore possibile, voglio fare tutto quello che voglio fare, voglio usare tutti i programmi che mi servono, senza badare a distinzioni di razza, sesso e/o religione, come fanno i fanatici dell’open source ed i talebani del software libero. Ecco cosa scrisse (2005) Linus Torvalds a proposito del progetto GNOME, che io vorrei estendere in generale alla filosofia che ha preso piede in Canonical da un po’ di tempo:

Se pensate che gli utenti siano degli idioti, solo gli idioti utilizzeranno il vostro software.

Ecco, a me pare proprio che Unity sia stata pensata tenendo presente che gli utenti siano in realtà degli utonti, ai quali non va spiegato cosa è meglio non fare sul computer, ma va semplicemente impedito anche solo di pensare di farlo. Qui infatti non si tratta solo di usabilità: Linux è ancora ben lontano dall’essere un sistema pienamente usabile, sebbene la curva di apprendimento è notevolmente migliorata negli ultimi anni. È anche vero che forse non lo sarà mai, perché il cuore di un sistema Linux è il terminale, ed è cosa nota il terminale è l’antitesi dell’usabilità (non per niente Microsoft lo ha abolito da oltre 10 anni). Tornando a Unity, in breve:

  • Unity non è configurabile
  • il desktop è uno spazio vuoto inutilizzabile: avete un file o una cartella alle quali accedete ogni giorno? Pigliatevela in saccoccia…
  • non è possibile utilizzare applet di alcun tipo: siete abituati ad utilizzare l’eccezionale Battery Status per gestire il consumo della macchina? Pigliatevela in saccoccia…
  • si saranno guadagnati un po’ di pixel in verticale, ma con quella barra laterale se ne sono persi in orizzontale, che nel web di oggi è probabilmente anche peggio… Quindi pigliatevela in saccoccia…

Non solo ti devi accontentare del prodotto così come viene rilasciato, ma dulcis in fundo se vuoi provare a cambiare qualcosa passi le pene dell’inferno: vi posso assicurare che sul mio AAO110 l’unico modo per passare all’environment desktop è stato quello di… piallare la netbook edition! Io penso che sia semplicemente assurdo questo modo di progettare un sistema operativo, provo un certo disgusto per questo modo di trattare gli utenti, questo modo di impedire loro di utilizzare il desktop come meglio credono. Quindi si torna alla versione desktop pienamente configurabile e la si imposta nel modo più opportuno per un netbook, ovvero con i pannelli top & bottom in modalità “autohide”. Finalmetne si torna a casa!

Se questo è il massimo dell’innovazione che la comunità ubuntiana è in grado di garantire, non solo lunga vita a Bill Gates, ma anch’io invito caldamente a cambiare distribuzione o quanto meno a cambiare environment, come dice Torvalds passando a KDE (se non fosse che io ho imparato a memoria tutti i comandi di GNOME e non ho né tempo né voglia di ripartire da capo).

Quando Unity sarà una interfaccia pensata per gli utenti e non per gli utonti, allora forse se ne potrà riparlare… L’impressione è che bisognerà attendere un po’ di tempo prima che sia veramente matura, forse la versione 12.04, la prossima LTS. Nel frattempo, abbandonate ogni speranza o voi possessori di netbook, utilizzate tranquillamente la versione desktop e a chi vi dice che è più pesante, tirategli pure un cartone ché vi offrirò un birra virtuale…

Info Simone82
Google

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: