3DRevolution 2011 a Roma

Il 14 e 15 aprile si è tenuto presso l’Hotel Imperatori di Roma l’evento 3DRevolution organizzato da Intersystem, azienda leader in Italia nella progettazione di server-workstation per la computer grafica e non solo, con un listino di oltre 17.000 articoli.

logo 3D revolution 2011 roma

Nella due giorni vi è stato modo di testare, osservare, incontrare i vendor delle principali case produttrici a livello mondiale, quali Intel, nVidia, PNY, Adobe e molte altre. Al centro dell’attenzione il cuore computazionale delle WS Isy, costituito da processori Intel di ultima generazione (abbinati a schede madri sempre Intel serie WS e server), schede video nVidia serie Quadro e Tesla, memorie Kingston e sistema di storage basato su soluzioni Promise e Lacie. Il tutto assicurato da certificazioni di qualità come l’ISO9001, che garantisce l’assoluta sicurezza negli ambienti aziendali che hanno bisogno di far girare queste macchine H24. Quanto è stato possibile vedere rappresenta lo stato dell’arte nella potenza computazionale legata alle velocità di rendering basati su soluzioni CPU+GPU.

Per quanto riguarda le aziende, nVidia ha presentato la sua idea di tecnologie digitali future, nel quale tutte le tecnologie a nostra disposizione fanno parte di una grande famiglia informatica: dai supertelefonini, ai tablets, alle workstation, passando per i pc, la potenza a nostra disposizione sarà elevatissima in ognuno di essi, tutti costituenti un pezzo della nostra casa digitale. Qui si inserisce l’acquisto di ARM e lo sviluppo continuo di Tegra, di cui alla fine dell’anno verrà presentata la versione 3 ma che già oggi, con la versione 2 in arrivo sul mercato europeo a maggio, consente capacità di calcolo elevatissime (paragonabili a quelle di un Core 2 Duo, ma dentro uno smartphone). Continua poi lo sviluppo del settore professionale: Quadro, Tesla e NVS sono i nuovi brand del mercato workstation e supercomputing, ecco spiegato il perché la Quadro FX 5800 è stata sostituita con la Quadro 6000. PNY ha poi voluto ribadire che l’ottimizzazione delle Quadro rispetto alle GeForce è il vero punto di forza a cui un professionista non può rinunciare, mentre è bene ricordare che non si tratta solo di driver ottimizzati: le Quadro godono di un design reference progettato da nVidia stessa e consegnato ai reseller continentali (appunto PNY per l’Europa), con materiali scelti aventi una failure estremamente bassa (rapporto di 1:100 con le schede consumer) ed una garanzia che copre 36 mesi. Ultima menzione per la nuova nata Quadro 400, scheda professionale entry-level da €109+i.v.a. (prezzo consigliato da PNY) che su applicazioni CAD asfalta senza mezzi termini la GTX580 da >€400.

Anche Intel ha mostrato le sue roadmap per l’anno in corso: Sandy Bridge Extreme su chipset Platsburg (socket LGA2011) arriverà in Q3 2011, quindi presumibilmente disponibilità sugli scaffali per ottobre, così come la nuova famiglia Xeon di classe EP Sandy Bridge su piattaforma Romlay, mentre adesso possiamo goderci Sandy Bridge su chipset Cougar Point (LGA1155), presentato in tutta la sua gamma Core i3, i5, i7, che presenta le nuove istruzioni AVX espressamente dedicate al multimedia e la grafica integrata Intel HD che nella sua versione di punta può arrivare a sostenere un gioco come Star Craft 2. Rinnovamenti anche nel settore SSD: nel Q2 2011 arriveranno i primi esemplari a 25nm, che consentiranno una capacità di archiviazione fino a 600GB.

Twinmotion ha presentato il suo motore di rendering in tempo reale (ma veramente in tempo reale) espressamente dedicato all’ambito architettonico: Kemal Evrim (il sales director dell’azienda presente all’evento) ci ha indicato in 2GB la quantità di memoria ram integrata sulla scheda video necessaria affinché vi sia una computazione veloce del motore; attualmente è compatibile con tutte le schede video, è in preparazione una versione espressamente dedicata a CUDA (attualmente infatti non supporta le Tesla). Costo non proprio abbordabile, ma nemmeno eccessivamente expensive per le potenzialità del software: €2499. Chaos Group ha mostrato VRay in versione finale per Maya, da poco resa disponibile, mentre purtroppo diverse aziende invitate a partecipare non si sono presentate per svariati motivi (tra cui Mental Images, Zotac, Kingston, etc.).

Infine le workstation mostrate in sala dall’azienda organizzatrice: ho potuto testare una WS con 3 Tesla C2070 (su dual Xeon E5620), una WS con Quadro 6000+Tesla C2050, una WS con Quadro 5000 (all’interno di un Cosmos 1000: sistema certificato a <19dB di rumore) e le WS portable con Quadro 4000 e dischi SSD. I test veloci con 3DS Max 2012+iray, Twinmotion, Adobe Creative Suite 5.5 hanno mostrato l’incredibile potenza delle Quadro nel calcolo GPU massivo: una 5000 processa 500 iterations in 2m55s (scena di test iray di Jeff Patton), una 4000 impiega 4m10s (i tempi sono indicativi presi con il cronometro integrato nel cellulare), mentre la 6000 abbinata alla C2070 completa il test di Premiere Pro di ppbm5 in meno di 5 minuti, processando la conversione in H.264 in 56s, oltre a mostrare una fluidità di playback in tempo reale grazie al rivisitato Mercury Engine GPU. Macchine certamente costose (anche oltre €10.000) ma che cambiano la qualità e la velocità del lavoro, senza ombra di dubbio.

Info Simone82
Google

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: