Canon Cinema EOS Roma: live blog

Quest’oggi al Teatro 1 di Cinecittà è stato presentato il nuovo sistema EOS di Canon per cinema e fotografia. In ballo soprattutto 5D Mark III, 1D Mark X e C300, ed i nuovi concetti che la casa ha introdotto con loro.
La 5DMkIII non è stato soltanto un aggiornamento, ma una vera e propria reflex per i filmati: ad es. ora il limite dei 4GB per filmato viene superato, ovvero si genera una sequenza di file automaticamente concatenati, anche se poi il limite del video rimane 29m e 59s per questioni di tipo legale (altrimenti la macchina alla frontiera verrebbe riconosciuta come cinepresa con altri livelli di tassazione). Il sistema di messa a fuoco è ora simile a quello dell’ammiraglia, con il motore dell’AF che limita i movimenti dello specchio per controllare le vibrazioni. Introdotta la livello elettronica, visibile anche nel mirino; implementato e migliorato il iFCL derivato dalla 7D; con il motore “dual image playback” posso già scegliere in camera le mie foto, comparandole tra loro su un migliorato LCD; è stata poi introdotta la funzione di elaborazione file RAW già in camera, quindi posso andare a modificare una serie di parametri che poi saranno riconosciuti in DPP quando aprirò il file sul PC. Provandola in mano, la sensazione è molto simile alle precedente 5D Mark II, di cui conserva sostanzialmente sia il peso che la forma: cambia radicalmente la posizione dei tasti, che aumentano di numero, per consentire una migliore gestione “al volo” delle impostazioni di scatto, senza necessariamente dover passare sempre per il menu.
La 1DX, decima reale ammiraglia Canon, monta due sensori Digic 5+, che consente di gestire fino a 12fps in scatto RAW e che viene accreditato di una velocità 17 volte superiore al suo predecessore Digic 4; nella slide seguente il sistema di messa a fuoco della reflex:meccanica di messa a fuoco della Canon EOS 1DX

Sistema AF più performance e dalla meccanica migliorata, fino a 61 punti con area 8×19 mm. Sistema di Color Recognition in grado di riconoscere colore e forme, sistema di Face Recognition, all’interno dell’EOS tIR AF. L’autofocus predittivo riconosce ora differenti velocità del soggetto ed eventuali cambi di direzione: in questa come nella precedente è possibile indicare alla macchina quale tipo di soggetto si avrà di fronte; migliorata la gestione anche durante il panning; in generale l’AF ha un menu nuovo con funzioni dedicate sulla 1DX. Il sistema di correzione delle ottiche agisce ora sul numero seriale dell’obiettivo e non solo sul modello (pensate a studi fotografici che devono gestire molte ottiche uguali su svariati corpi). Per la prima volta su EOS doppio slot per card CF; jack ethernet per linee LAN; otturatore ora in grado di arrivare a ben 400.000 cicli di scatto, +30% di vita rispetto alla precedente serie.
Canon C300 è il nuovo sistema EOS per la produzione video dedicata della casa: una macchina dalla reattività alla luce, dalla gamma dinamica e dalla manualità di alto livello. Tanto che la produzione del 2012 è già sold out, chi la vorrà usare comprandola oggi dovrà attendere il 2013… Presenta un sistema di raffreddamento attivo con pentola silenziosa; 3 filtri ND in vetro già inclusi; altamente modulare con la possibilità di montare e smontare accessori, ovvero completamente riconfigurabile. Doppio slot CF con codec MXF Broadcast a 50Mbps e 4:2:2 di campionatura colore: ogni scheda può essere rimossa a caldo per non interrompere la registrazione.
Canon EOS C300 sistema di compressione video

Il sensore è un super 35mm (16:9), standard cinematografico: non presenta demosaicizzazione, quella sorta di approssimazione derivata dalla matrice di Bayern sostituita da 4 aree complete di fotodiodi (come fossero 4 CMOS FullHD) per generare un pixel tramite “affiancamento”. Ottimale gestione del rumore, più fine, sul tipo della della grana fotografica e meno elettronico; maggiore dettaglio (fino a 400x), minori alias e moiré. Le lenti, di tipo EF e PL, sono già pronte per il 4K, che sia il futuro Canon o il presente di altre case, tipo Red.
sistema Canon Log sulla EOS C300

Nella slide la sensibilità del Canon Log, assimilabile al picture style fotografico.

Info Simone82
Google

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: