È arrivata Adobe Creative Suite 6

Ieri 23 aprile è stato il giorno mondiale della nuova Adobe CS6.

adobe cs6 killer features

Di Photoshop è ancora presente la beta pubblica, rilasciata tempo fa, per cui non serve dire molto (anche perché, le 600 voci tra novità e miglioramenti sono davvero tante), se non ricordare che anche per lui, come per Illustrator, è arrivato Mercury, il motore grafico che si appoggia in maniera decisa sulla GPU (ma niente più sistemi a 32bit, quindi cari fedeli di Windows XP, è l’ora del salto)

InDesign è sempre più multimediale: dopo l’arrivo dei folio, finalmente in pochi click è possibile adattare una pubblicazione a vari formati dimensionali, senza essere costretti a lavorare sui singoli elementi per adattarli, e con layout “liquidi” che si adattano ai diversi display facendo scorrere i contenuti in modo automatico.

Sotto il profilo Web, con Dreamweaver, Flash e compagnia bella, Il programma per la generazione di contenuti web può essere usato per produrre applicazioni mobili per diverse piattaforme con l’integrazione del nuovo servizio PhoneGap Build e, come ID, permette la creazione di fluid grid che adattano automaticamente le interfacce CSS alle diverse risoluzioni dei dispositivi.

Sotto il profilo video, con Premiere Pro ed After Effects sbarchiamo su un nuovo pianeta: soprattutto il software di compositing si giova della nuova Global Performance Cache, che rende tutto molto più veloce e reattivo, consentendo di passare rapidamente da un progetto ad un altro, il nuovo 3D Camera Tracker ed il 3D Ray Tracing. Il primo importa la nota funzione di AE per la stabilizzazione delle riprese e la correzione dei movimenti della camera.

Costi? €2.999,00 ($2.599) tutto incluso (la famosa “Master Collection”), oppure 12 rate mensili da €49,99 con la soluzione “noleggio” oppure €74,99 con la soluzione noleggio mensile. Prezzi IVA esclusa ma compreso anche Adobe Creative Cloud, un servizio da 20GB che comprende l’intero ambiente Adobe in mobilità (software, app, utility di sincronizzazione e archiviazione di file, etc.), molto più che un semplice servizio di storage cloud. Si parla anche di un futuro cloud in versione aziendale. Sugli scaffali dovrebbe arrivare a metà maggio, secondo i rumors, comunque anche per questo siamo in dirittura d’arrivo ed in trepida attesa.

Info Simone82
Google

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: