Guardare la TV su Windows 10

L’arrivo del nuovo sistema operativo di casa Redmond ha portato con sé una novità non proprio piacevole per moltissimi utenti: la scomparsa dopo oltre 12 anni di onesto servizio di Windows Media Center, ovvero il software che consentiva di gestire la multimedialità sul proprio PC ma soprattutto di poter guardare la TV live grazie ad appositi TV tuner (schede PCI o USB stick), magari su sistemi HPC appositamente pensati. Infatti nel momento in cui si andrà ad aggiornare gratuitamente a Windows 10 o si installerà il nuovo sistema operativo su un PC nuovo, WMC sarà automaticamente disinstallato e non potrà più essere ripristinato. Come fare allora per guardare la televisione tramite il proprio PC? Esiste in questo caso una soluzione molto semplice, completamente open source: si tratta del software Kodi in congiunzione con il programma free NextPVR. Tale soluzione è solo una delle tante possibili, ma risulta estremamente funzionale al nostro bisogno.

Prima cosa, bisogna scaricare i due software dalle rispettive pagine ufficiali (release stable al 12/09/15): Kodi 15.1 Isengard e NextPVR 3.5.7 download. Di seguito, procedere all’installazione di entrambi i pacchetti.

Iniziamo a configurare NextPVR, il software che consentirà di interfacciare il proprio TV tuner con Kodi: quest’ultimo infatti nativamente non è in grado di leggere le trasmissioni DVB-T, ovvero quelle provenienti dai segnali del digitale terrestre, ed è necessario dunque utilizzare quello che viene definito PVR-backend, il software che si preoccuperà di ricevere il segnale televisivo e trasformarlo in streaming per Kodi.

Terminata l’installazione, avviare il programma. Cliccando con il tasto destro in qualsiasi punto della finestra o sull’icona nell’angolo sinistro superiore, si aprirà la finestra Settings per accedere alla voce Devices: non dovrebbero verificarsi particolari incompatibilità con i dispositivi hardware, pertanto si vedrà il proprio TV tuner nella lista dei dispositivi individuati.

NextPVR settings

Selezionate il vostro device e con il tasto dentro entrare nelle impostazioni del medesimo cliccando su “Device setup”: lasciando tutto di default bisogna far partire la scansione dei canali con il tasto “scan” e attendere qualche minuto che venga completata la ricerca. La lista dei canali apparirà automaticamente. Primo scoglio, la lista dei canali potrebbe non essere interamente ed automaticamente ordinata secondo l’elenco ufficiale LCN del nostro Paese, pertanto sarà necessario operare manualmente all’interno della scheda Channels per sistemare la corretta sequenza dei canali premendo sul tasto Bulk MAP. Per assegnare la corretta numerazione ai canali si può far riferimento ad alcune risorse online quali la Numerazione LCN nazionale, e quella regionale nel caso specifico di Roma.

NextPVR device setup

È la volta di configurare Kodi. Installato il programma, si aprirà l’interfaccia in inglese. Modifichiamola dal pannello System –> Appearance –> International –> Language. Il programma scaricherà l’add-on italiano e lo applicherà automaticamente all’interfaccia grafica. Da qui in poi i comandi saranno in italiano.

Avendo installato NextPVR, portiamoci in Sistema –> Add-on –> I miei add-on –> Client PVR e facciamo click su NextPVR PVR Client. La configurazione di base è sufficiente per utilizzare l’add-on, pertanto ci si può limitare a cliccare sul tasto abilita per attivare il client.

Kodi add-on pvr

Kodi abilitare nextpvr addon

Riavviate Kodi e apparirà nel menu di scelta l’opzione Live TV –> Canali TV e godervi la vostra televisione su Windows 10. Naturalmente la numerazione che avrete a disposizione sarà quella impostata direttamente nel client NextPVR visto in precedenza.

Una feature molto interessante di questo programma è la possibilità di controllare il software da remoto tramite Android, iOS o Windows Phone. Comodamente seduti sul divano sarete in grado di cambiare canale TV o modificare le riproduzioni di Kodi semplicemente tenendo il dispositivo e il PC collegati alla stessa rete WiFi.

Per fare ciò sarà necessario agire sulle seguenti impostazioni:

Sistema –> Servizi –> Web server –> attivare la voce Permetti controllo remoto via HTTP

Sistema –> Servizi –> Controllo remoto –> attivare le voci “Permetti controllo remoto da programmi su questo dispositivo” e “Permetti controllo remoto da programmi su altri dispositivi”

Sistema –> Servizi –> ZeroConf –> attivare la voce “Annuncia servizi ad altri dispositivi”

Se avete un dispositivo iOS potete anche attivare la voce “Abilita il supporto AirPlay” in Sistema –> Servizi –> AirPlay.

Kodi controllo remoto

Installate l’app di controllo remoto per Kodi che troverete sui vari store e avviatala, semplicemente cliccate sul tasto trova Kodi. Essendo i dispositivi collegati alla stessa rete l’app troverà immediatamente il PC sul quale è installato Kodi, salvandone le impostazioni IP. Da quel momento controllerete Kodi da remoto.

Infine è anche possibile configurare Kodi per osservare le TV in streaming, sia italiane che straniere, attraverso i vari add-on PVR presenti di default nell’omonimo pannello, oppure installandone degli altri. Ovviamente solo 1 PVR funziona alla volta, per cui per passare tra i vari programmi sarà sufficiente abilitare/disabilitare di volta in volta i PVR di cui avete/non avete bisogno.

Approfondimenti:

Info Simone82
Google

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: